domenica 28 febbraio 2016

Crostata con frolla al panettone e ripieno di ricotta agrumato - Ricetta Riciclo

Non so se capita anche a voi, ma ogni tanto in dispensa rimangono piccoli quantitativi di ingredienti o di prodotti che passato il loro periodo, non vi vanno più di mangiare, oppure non sono sufficienti per preparare la ricetta consolidata.
A me capita spesso di avere un pugno di lenticchie, quei pochi grammi di quinoa, il pane secco, le verdure usate per preparare il brodo.. e qui scatta la creatività, il pensieri  per studiare qualcosa che possa dare una nuova vita a quei poveri ingredienti che si sentono a quel punto inutili.
Da me non si butta via nulla, ma proprio nulla, nemmeno quei 100 grammi mal contati di panettone che nessuno vuole più mangiare.
Effettivamente non è così consueto trovare un avanzo o un panettone nelle dispense (siamo quasi a Pasqua!), ma se così fosse anche per voi, potete usarlo per preparare la frolla della crostata. Si avete capito bene, lo si può unire frullato ai classici ingredienti che usate di solito per la frolla.
E per il ripieno? Una classica marmellata va benissimo, ma se volete osare una ricotta lavorata con zucchero, uvetta, canditi, cioccolato e scorza di agrumi (in abbondanza) valorizzerà ancora meglio la preparazione! Gli agrumi la rendono profumatissima!
Curiosi? Leggete sotto come ho fatto!
www.qb-quantobasta.blogspot.it - Costata con frolla al panettone con ripieno agrumato
Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 35/40 minuti
Tempo di riposo: 20 minuti circa
Stampo da 24 cm
INGREDIENTI
Per la frolla
130 g panettone
130 g farina 00
40 g farina di grano duro
130 g burro
100 g zucchero
2 tuorli
1 pizzico di sale
La punta di un cucchiaino di lievito per dolci
1 lime bio
1 arancia
1 pizzico di cannella (facoltativo)
Per la farcia:
350 g ricotta
100 g zucchero
2 arance bio - solo scorza
1 lime bio - solo scorza
80 g uvetta ammollata
30 g canditi (facoltativo)
40 g gocce di cioccolato (facoltativo)
20 g mandorle

PREPARAZIONE
1. Ridurre in farina il panettone (anche con la crosta esterna, canditi, uvetta..).
2. Lavorare a mano, nel bimbi o nella planetaria con il gancio piatto, lo zucchero, il burro tagliato a piccoli pezzetti, il pizzico di sale, il lievito e la scorza grattugiata di 1 lime e di 1 arancia. Amalgamare per qualche minuto.
3. Aggiungere i due tuorli, amalgamare, poi aggiungere le farine 00, di grano duro e quella di panettone (+ la cannella se volete aggiungerla) e continuare ad amalgamare.
4. Trasferire il composto su un piano e renderlo liscio e compatto. Avvolgere nella pellicola trasparente per circa 20 minuti o per il tempo che impiegate per preparare la farcia.
5.Preparare la farcia lavorando in una ciotola la ricotta, lo zucchero, la scorza di 2 arance e di 1 lime, l'uvetta ammollata (+ canditi e gocce di cioccolato se avete deciso di metterle). Rendere omogeneo.
6. Imburrare gli stampini spennellandoli con del burro e successivamente infarinarli.
7. Riprendere la frolla e stenderla su un piano infarinato con l'aiuto di un mattarello fino ad arrivare ad uno spessore di circa 4/5 mm. Rivestire lo stampo e bucherellare il fondo con una forchetta.
8. Con la pasta avanzata ricavate con l'aiuto di stampini (scegliete le forme che più vi piacciano) la guarnizione della torta. Potete fare ricavare le strisce da posizionare a modi griglia. Spennellate con l'albume.
9. Versare il ripieno scelto e posizionare le forme di pasta frolla.
10. Infornare a forno a 170° statico per circa 40 minuti.
 11. Una volta sfornata e raffreddata potete guarnirne con mandorle spezzettate tostate per qualche minuto in una pentola antiaderente.
Et Volià!!!

www.qb-quantobasta.blogspot.it - Costata con frolla al panettone con ripieno agrumato

Qui potete trovare un altro modo per riciclare il panettone: Muffin al panettone o per realizzare degli scenografici Cake pops
TIPS:
- La frolla si può preparare anche il giorno prima e conservarla in frigo, oppure congelarla.
- Conservare in frigo
Buona domenica
Barbara

2 commenti:

  1. Confesso che sentire parlare adesso di panettone un po' mi stranisce, ma questa crostata ha dell'incredibile! Sei meravigliosamente deliziosa, Barbara. Farei un piccolo peccato di gola ^_^
    Ti abbraccio, spero il meglio per te.

    RispondiElimina
  2. Bella, bella, bella.. Mi piace moltissimo questa idea e poi può essere usata con le colombe che avanzeranno a Paqua, tra poco!

    RispondiElimina